“Il Maestro dei morti” e il Concorso Argentario 2018

Ciao amici!

Qualche mese fa, sono venuto a conoscenza di un concorso letterario per libri editi : il concorso Argentario, organizzato dall’associazione Metamorfosi. Dopo averne letto il Bando, ho deciso di partecipare dopo averne informato il mio editore.

Argentario

Quindi, dopo aver compilato il modulo d’iscrizione, pagato la piccola quota di partecipazione e spedito il mio romanzo “Il Maestro dei morti” in PDF all’indirizzo mail degli organizzatori, ho aspettato pazientemente.

Normalmente, la scadenza per l’invio delle iscrizioni era a fine Febbraio 2018, ma è stata posticipata al 15 Marzo: non so perché l’hanno fatto, ma spero che sia dovuto a una grande numero di partecipanti: in effetti, il concorso ha più categorie e questo ha sicuramente interessato tanta gente. Ma com’è strutturato questo concorso? Come scritto prima, ci sono varie categorie:

  • Narrativa Edita
  • Narrativa Inedita
  • Poesia Edita
  • Poesia Inedita
  • Articolo Giornalistico

Come in ogni concorso, c’ è il vincitore assoluto (il Premio Speciale della Giuria), seguito da un podio per ogni categoria (primo, secondo e terzo),  I finalisti ex-aequo e le Menzioni d’Onore. Quindi potete immaginare il numero di lavori che la giuria abbia dovuto leggere per fare una cernita!

E come è andata con “Il Maestro dei morti”? beh, la risposta è semplice, basta cliccare qui per vedere l’elenco completo di tutti i vincitori!

mdm

Proprio così, il mio romanzo d’esordio è arrivato finalista ex-aequo e sta sul quarto gradino del podio con 8 altri autori. Da notare che la casa editrice che mi pubblica può essere fierissima di Davide Bottiglieri che ha ottenuto l’ambito premio speciale della giuria, complimenti!

Questa è una grande soddisfazione e ringrazio gli Organizzatori di questa edizione del concorso Argentario e tutti quelle e quelli che vi hanno partecipato in quanto membri della giuria. In teoria, dovrei andare in Toscana per assistere alla consegna dei premi in un magnifico hotel di Porto Ercole… ma non ne ho la possibilità per motivi vari, mi dispiace davvero.

In ogni caso, sono felice: “scrivere è un piacere, essere letto un privilegio” dice un autore francese, ma vedere il frutto di settimane di lavoro riconosciuto come degno di una tale ricompensa è una cosa bella, davvero. Spero che altri lettori vorranno scoprire questa Parigi misteriosa che ho descritta, conoscere lo stravagante Renard e il posato Tortue e con loro scoprire la verità sulla misteriosa scomparsa di Geraldine Lathune…

Per oggi è tutto, amici! spero di potervi dare altre belle notizie sul “Maestro dei morti” e continuate a leggere Inchiostronoir e, se volete, anche seguirlo su Twitter!

6 pensieri riguardo ““Il Maestro dei morti” e il Concorso Argentario 2018

  1. È un immenso piacere dividere una gioia del genere con un compagno di scuderia. Lo è ancor di più sapendo che lo faccio con una penna abile come la tua!

    "Mi piace"

    1. Il piacere è mio, Davide. Sono felice che tu abbai vinto l’ambito premio della Giuria: così dimostri che la piccola e media editoria italiana può proporre autentiche perle! Ti ringrazio di cuore per il complimento e per aver letto il mio post. In bocca al lupo e spero che le nostre strada possano incrociarsi ancora!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...