Darkwing: il fantasy italiano a 360 gradi

Ciao amici!

A volte si fa una gita deludente, ma ci sono sempre degli incontri che vi cambiano la giornata. E quello che mi è successo di recente…

Tutto iniziò Sabato 13 Ottobre, durante la prima edizione dell'”Ancona Comix and Games”, la prima fiera del fumetto dorica che mi sembrava più un mercato del materiale elettronico che una convention per gli appassionati del fumetto e dei giochi. Forse sono troppo vecchio per apprezzare appieno la presenza di noti cosplayer e di una famosissima YouTuber di cui il nickname inizia con un articolo definito femminile, ma non avevo mai sentito parlare prima.

Vagavo tra le bancarelle di fumetti d’occasione e di merchandising vario per poi fermarmi di fronte a uno piccolo stand dove vedo la scritta “Darkwing“. Spinto dalla curiosità e della voglia di saperne di più su uno degli attori del revival del genere nel Bel Paese, vado a presentarmi ed è così che incontro Davide Cencini. Questo simpatico autore poliedrico mi ha spiegato tutto quello che riguarda il progetto “Darkwing” e non ho potuto fare a meno di volervelo fare conoscere.

sir-darkwing-color

Fonte: sito ufficiale

Darkwing: in breve

In un futuro non molto lontano, una potente multinazionale ha inventato un dispositivo per produrre all’infinito dell’energia pulita. Purtroppo, durante il collaudo di questa rivoluzionaria tecnologia, qualcosa va storto e Peter, capo della sicurezza appena promosso, muore nel tentativo di salvare la sua migliore amica. Ma ho scritto “muore“? Mi sono espresso male, perché Peter si sveglia in un tutt’altro posto: un mondo chiamato Corown, simile al nostro medioevo, ma nel quale vivono strane creature e dove la magia esiste ed è pericolosa. Peter si ritrova ben presto coinvolto in una serie di eventi drammatici che lo portano a risvegliare la Spada dai Sette Occhi, un’arma maledetta rimasta dormiente per millenni che un tempo apparteneva al dio della distruzione Xagash. La Spada stringe con lui un legame unico che lo trasforma nel Darkwing, un guerriero apparentemente invincibile ma dotato di un potere oscuro che non controlla – anzi, che lo consuma. Peter apprende che se la Spada riaprisse tutti i suoi occhi, anche Xagash potrebbe risvegliarsi, scatenando la fine del mondo – un mondo che lui ben presto impara ad amare come una seconda patria. Peter è costretto quindi a diventare il custode della Spada, un araldo vivente delle tenebre, ma affinché il mondo di Corown possa sopravvivere lui sceglierà di lottare per volgere il suo potere in difesa di coloro che sarebbe destinato a distruggere. Si mette quindi in cerca di qualcuno che possa aiutarlo a sciogliere la sua maledizione prima che la Spada lo trasformi in un demone e rimandarlo sulla Terra.

darkwing-1-cover-ebook
darkwing-2-cover-ebook darkwing-3-cover-web.jpg

Il concetto

Il fantasy è entrato nelle nostre biblioteche da un po’ più di 60 anni con il ciclo del “Signore degli Anelli”, poi questo ha aperto la porta a delle pubblicazioni più vecchie tale i racconti e i romanzi di Robert Howard fino ad arrivare ai contemporanei Rowling, Martin, Pratchett e tanti altri. Anche il cinema si interessa di fantasy da anni: Conan, Willow, ma anche le odierne grandi saghe di fantasy e fantascienza. Se uno non si è mai veramente interessato a questo genere, potrà facilmente dire “Mah, questi libri si somigliano tutti” e non avrebbe torto del tutto, visto che una grande produzione commerciale di questi ultimi anni (quindi post trilogia di Peter Jackson) consisteva in storie fantasy di poco conto che erano per la maggior parte degli ersatz di opere più famose. Non immagino le difficoltà che un autore deve incontrare per presentare un manoscritto fantasy ad un editore: nonostante ciò, alcune case editrici si sono specializzate in questo genere e altri più o meno legati come la fantascienza, l’ horror, lo steampunk ecc.

Ma la saga di Darkwing non parte come fantasy: il suo inizio è quello di un’opera di fantascienza con la scoperta di una fonte energetica illimitata e pulita, il sogno di molte persone. Ma il Fato colpisce duramente il povero Peter e si ritrova proiettato in un’altra realtà, del tutto diversa del suo mondo. Come se questo non bastasse, avrà un compito importantissimo, un fardello forse troppo pesante per le sue spalle. Forse la trama potrebbe fare rammentare qualche film, puntata di serie TV o romanzo già letto, ma con Darkwing si scopre un mondo del tutto nuovo: il protagonista sarà allo stesso livello del lettore nella scoperta del mondo di Corown, le sue meraviglie ma anche i suoi orrori. Man mano che Peter ne saprà di più sul suo ruolo in questo mondo, ne scoprirà anche su sé stesso. Il mondo ideato da Davide Cencini è complesso: non solo per la sua storia, l’introduzione della magia e di tutte le complicazioni ad essa legata, ma perché tutto qui ha un senso, una raison d’être e l’aspetto psicologico e umano di ogni personaggio non è lasciato da parte. Inoltre, ogni aspetto o quasi del mondo di Corown ha una sua storia, una sua spiegazione e niente sembra essere stato lasciato al caso.

Forse è questo di cui il fantasy odierno ha bisogno: una visione nuova, più adulta, con la volontà di trasmettere un messaggio. Non mi permetterò mai di dire che le opere di Tolkien, Howard, Moorcock e dei maestri sono ormai obsolete, ma il fantasy deve andare avanti, evolversi per conquistare nuovi terreni, come lo fecero gli altri generi letterari.

Darkwing: un progetto multimediale

Per il momento, esistono tre romanzi della saga di Darkwing. Ma non è tutto, visto che questa saga è destinata a un destino molto interessante: esiste un prequel a fumetti, ma anche dei supplementi al terzo romanzo: romanzi in DLC e un altro albo a fumetti.

darkwing-zero-cover-lucca darkwing-3-dlc-dal-tramonto-allalba-cover-ebook        darkwing-3-dlc-terrore-dagli-abissi-cover-ebook   cover-darkwing3-lassedio

Ma perché qualifico Darkwing di opera multimediale? Per la semplice ragione che il mondo di Corown e le avventure dei suoi abitanti vivono anche grazie alla soundtrack di Darkwing!

Gli amanti dell’arte saranno felici di dare un’occhiata all‘art book: copertine, tavole dei fumetti e tutto quello che costituisce la carta grafica di questa serie! 

cover-schizzi-da-corown-vol1.jpg

Il futuro del progetto

Se fate i bravi, vi rivelerò una notizia molto interessante nella futura intervista dell’autore che pubblicherò a giorni. Ma vi posso già dire che si parla già di un autentico Gioco di Ruolo dedicato all’universo di Darkwing e che i suoi meccanismi sono davvero incredibili! Non esitate a visitare il sito ufficiale, ma anche la pagina Facebook seguire l’autore su Twitter, anche visitare la pagina su Rita Micozzi, moglie di Davide e illustratrice e conoscere i cosplayers di Darkwing!

Per il momento è tutto, se vi è piaciuto, potete condividere questo articolo sui vostri social!

A prestissimo!

4 pensieri riguardo “Darkwing: il fantasy italiano a 360 gradi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...